Due persone sono state arrestate nell’ambito dell’operazione «Safeschools – Scuole sicure». A finire nella rete tesa dalle forze dell’ordine, due pluripregiudicati del Napoletano ‘specializzati’ in furti di personal computer ai danni di diversi istituti scolastici ubicati in tutto il territorio nazionale.

Operazione «Scuole sicure»

In manette sono finiti un 24enne ed un 39enne di Somma Vesuviana, arrestati, dopo mesi di indagini, dai carabinieri della Compagnia di Sala Consilina (Salerno), guidati dal capitano Davide Acquaviva.

I due sono accusati di una serie di furti avvenuti nei mesi scorsi in scuole della provincia di Salerno ubicate nei comuni di Casalbuono, Monte San Giacomo, Padula, San Pietro al Tanagro e Sassano nonché anche nella sede municipale di San Pietro al Tanagro. L’operazione «Safeschools – scuole sicure», coordinata dalla Procura della Repubblica di Lagonegro (Potenza), continua su tutto il territorio nazionale per individuare altre persone coinvolte nella serie di furti oltre che di personal computer anche di dati sensibili.