TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

E’ stato identificato a distanza di otto mesi, dal colpo, che stando ai riscontri investigativi, avrebbe messo a segno.

Secondo l’accusa,
avrebbe rapinato alla vittima,
insieme ad un presunto complice armato di pistola,
un orologio del valore di 12mila euro:
il raid in Via Orazio

A distanza di otto mesi la polizia è riuscita ad identificarlo, grazie all’analisi di numerose immagini di videocamere e ad arrestarlo.

Stanislao Montagna, 38 anni, di Napoli, nel luglio 2018 avrebbe avvicinato alla guida di uno scooter, insieme a un presunto complice armato, un automobilista e gli avrebbe sottratto il prezioso orologio, prima di fuggire in direzione di Mergellina. L’uomo è stato identificato anche grazie ad un vistoso tatuaggio sull’avambraccio. Stanotte gli agenti del commissariato San Ferdinando hanno rintracciato Montagna nella sua abitazione e lo hanno trasferito nel carcere di Poggioreale con l’accusa di concorso in rapina aggravata.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT