Alcune decine di licenziati, disoccupati ed esponenti dei Si Cobas e dei centri sociali, si sono riuniti davanti a Palazzo Orologio a Pomigliano d’Arco (Napoli), e hanno esposto uno striscione contro il sindaco Russo e il ministro Salvini. Tra i senza lavoro c’è anche l’artista Moni Ovadia.

Nella sala di Palazzo Orologio stamattina avrebbe dovuto svolgersi un’assemblea organizzata dai Si Cobas sulle criticità del reddito di cittadinanza, ma il sindaco Lello Russo ne ha vietato l’utilizzo per “motivi di decoro urbano” accusando gli
organizzatori di aver “sporcato la città tappezzandola di manifesti“. Gli esponenti del sindacato di base, invece, accusano la fascia tricolore di aver “sferrato un attacco politico“.

 

Successivamente si sono diretti in corteo nel Teatro Gloria di Pomigliano D’Arco i senza lavoro che stavano protestando davanti a Palazzo orologio dove doveva svolgersi un’assemblea organizzata dai Si Cobas sulle criticità del reddito di cittadinanza. I manifestanti, con in testa gli ex operai licenziati dal locale stabilimento Fca, hanno urlato slogan contro il governo fino al teatro, dove si svolgerà la prevista assemblea.