Ormai la chiamano la «nonnina sceriffo». Per la seconda volta in pochi mesi ha fatto arrestare un malvivente. Nell’ultimo caso si tratta di un uomo, che con la scusa di consegnargli un pacco per il nipote del valore di 4.500 euro, ha tentato di truffarla. Una 71enne di Recale (in provincia di Caserta) ha permesso ai carabinieri di ammanettare un uomo di 43 anni, proveniente da Napoli. I militari della stazione di Macerata Campania, avvertiti dall’anziana, hanno assistito al raggiro organizzato dal 43enne, che è stato bloccato al momento dello scambio del danaro con il pacco, al cui interno c’era una mattonella.

Nell’ottobre 2018 la donna fece arrestare un altro truffatore. Il malvivente – seguendo uno schema di ‘lavoro’ ormai collaudato – ha contattato telefonicamente la donna, dicendole di aver un pacco per il nipote, ed annunciandole l’arrivo di un corriere che glielo avrebbe consegnato a in cambio di 4.500 euro. L’anziana ha subito avvertito i carabinieri, che hanno quindi organizzato la trappola.