Un esposto presentato dal presidente dell’associazione Volontari per l’Italia, Bruno Esposito, contro la Mostra d’Oltremare. “La Mostra d’Oltremare S.p.A. – Via Kennedy, 54 – Napoli, partecipata del Comune di Napoli, nel 2014 pubblicò un avviso per l’assegnazione in locazione dell’unità immobiliare denominata ‘Arena Flegrea’ sita in Napoli all’interno del compendio immobiliare di Mostra d’Oltremare”, si legge nell’esposto.

Il testo dell’esposto contro la Mostra d’Oltremare

“Secondo il bando – continua il documento – potevano partecipare alla gara tutti i soggetti come identificati dall’art. 34 ed in possesso dei requisiti generali previsti dall’art. 38 del Codice dei Contratti Pubblici che abbiano svolto attività nei vari settori dello spettacolo ed dell’intrattenimento in generale (ad esempio: ideazione e organizzazione eventi, società di produzioni artistiche, agenzie di “service” per spettacoli inclusi servizi di comunicazione/pubblicità ed e-ticketing, agenzie di promoter, etc.), oppure soggetti con pregressa esperienza di conduzione di strutture analoghe destinate ad ospitare spettacoli teatrali e/o musicali. All’esito dello svolgimento della gara l’unità immobiliare in argomento fu assegnata in locazione alla Come on web s.r.l. che è una società di ticketing & marketing che opera nel campo dell’entertainment, attraverso i due propri marchi. Da quanto sopra risulta evidente che seppure richiamato tra i requisiti necessari una pregressa esperienza nell’ambito della gestione di esercizi analoghi, la società aggiudicataria non ha alcuna esperienza maturata nel settore”.