TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Un 18enne armato di una pistola risultata rubata, Ciro Diano, e’ stato arrestato dalla Polizia di Stato nell’ambito di una operazione di controllo nella zona dei ‘baretti’ a Napoli. Diano ha tentato di scappare ma e’ stato bloccato. Controllati dalla Polizia numerose persone, di cui 27 con precedenti di polizia, 26 veicoli e 24 motocicli.

Colpi pistola contro casa di un pregiudicato a Napoli

Colpi di pistola sono stati esplosi la notte tra sabato e domenica a Napoli, in vico Paradiso alla Salute, contro il terraneo in cui abita il pregiudicato Pasquale Vastarelli, 57enne napoletano di Materdei, legato da vincoli familiari con i Vastarella del Rione Sanità (nipote di secondo grado del boss Patrizio dell’omonimo clan, pur non risultando affiliato allo stesso né mai coinvolto in fatti di sangue). E’ stato lo stesso uomo a chiamare la Polizia: gli agenti hanno ritrovato sul selciato quattro bossoli calibro, e altrettanti fori sulla finestra e la porta dell’abitazione. Dalle prime indagini sembra che il raid sia stato compiuto da due persone a bordo di uno scooter.

 

L’ombra del racket sull’ordigno esplosivo che ha danneggiato un bar a Giugliano

Un ordigno e’ stato fatto esplodere dinanzi ad un bar, all’incrocio tra viale San Francesco d’Assisi e via Verdi a Giugliano (Napoli). Il forte boato, nel cuore della notte sempre tra sabato e domenica, e’ stato avvertito anche a notevole distanza. I danni arrecati alla struttura sono notevoli. Indagano le forze dell’ordine. Il sindaco di Giugliano, Antonio Poziello, in una nota parla “dell’ombra del racket”“Quanto avvenuto ieri sera e’ un segnale preoccupante. Era dagli anni ’80 che le attivita’ commerciali non venivano prese cosi’ di mira.Mi auguro che, al piu’ presto, le forze dell’Ordine e la Magistratura riescano a fare chiarezza sulla bomba e su qualche spaccata sospetta. E’ necessario – dice Poziello- alzare il livello del contrasto alla camorra ed alla criminalita’ in questa citta’ che ha bisogno di sicurezza e serenita’”. Ai titolari dell’attivita’ colpita numerosi cittadini, anche attraverso i social, hanno espresso la loro solidarieta’.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT