Un decreto di sequestro preventivo disposto dal gip del tribunale di Napoli e’ stato eseguito nei confronti di una societa’ di Pozzuoli e del suo amministratore per beni di valore complessivo pari a 871.087 euro. La misura cautelare reale e’ nata da una verifica fiscale che ha consentito di accertare che l’impresa edile, che si occupa in particolare della costruzione di edifici residenziali e non residenziali, ha omesso il versamento delle ritenute operate in qualita’ di sostituto d’imposta sulle retribuzioni corrisposte al personale dipendente per importi pari nel 2015 a 435.742 euro e nel 2016 a 435.345 euro.

finanza

Il sequestro riguarda somme depositate sui conti correnti bancari della ditta e, in caso di incapienza rispetto all’ammontare complessivo del profitto del reato, i beni nella disponibilita’ dell’amministratore tra cui figurano partecipazioni societarie e immobili a Napoli quartiere Posillipo.