Enel Italia di via Galileo Ferraris è stanca degli odori nauseabondi che arrivano dal vicino ormai diventato troppo scomodo, ossia l’azienda Asia, che proprio dove un tempo si trovavano le officine nell’Anm, hanno insediato il sito di travaso dei rifiuti dell’azienda municipale dell’igiene urbana.

Il problema non sono solo i cattivi odori, ma preoccupa anche una possibile ripercussione a livello sanitario per i dipendenti dell’Enel Italia di Galileo Ferraris, che conta 800 lavoratori.

Ovviamente in estate i disagi e la puzza aumenta e pare che ora siano tutti arrivati al limite della sopportazione. Enel ha infatti chiamato gli ispettori dell’Asl.

Già lo scorso luglio l’azienda si era rivolta all’Asl Napoli 1 Centro, all’Asìa e a Palazzo San Giacomo, denunciando possibili ripercussioni in termini di malattie respiratorie per i lavoratori.

La richiesta è lo spostamento del sito qualora la struttura non risultasse compatibile con le strutture circostanti.