Crisi della raccolta dei rifiuti, il M5S interviene su una ordinanza emanata dal sindaco di Napoli.

I consiglieri comunali Marta Matano e Matteo Brambilla (M5s)

«Apprendiamo dai giornali che il sindaco, il 28 giugno scorso, ha emanato un’ordinanza con la quale dispone ancora una volta l’utilizzo dell’area ex Icm di Via Nuova delle Brecce per lo stoccaggio di un massimo di 100 tonnellate di rifiuti al giorno per 35 giorni». E’ quanto scrivono in una una nota, Matteo Brambilla e Marta Matano del M5S di Napoli.

«I residenti penalizzati da un disastro ambientale dovuto al percolato e ai miasmi provocati dai rifiuti già ospitati, dall’inquinamento da idrocarburi e altre gravi problematiche ambientali riconosciute dall’individuazione di quell’area come area Sin subiscono l’ennesimo affronto. Nessuna emergenza può giustificare un tale accanimento verso cittadini già così traditi nel loro diritto alla salute e alla qualità della vita», concludono Brambilla e Matano.