La tragedia è avvenuta al poligono di tiro a segno nazionale di Eboli (Salerno). Qui un giovane 22enne di Capaccio Paestum si è sparato un colpo di pistola in bocca, con l’arma noleggiata sul posto. Dai primi accertamenti, il gesto è la conseguenza di una crisi depressiva.

Inutile l’arrivo dei sanitari del 118. I carabinieri della compagnia di Eboli, guidati dal comandante Luca Geminale, hanno effettuato i rilievi sul posto e acquisito i filmati del circuito interno che hanno ripreso l’intera scena.

Il corpo del giovane è stato restituito alla famiglia dopo gli esami effettuati sul posto dal medico legale.