E’ quasi terminata la fase burocratica, che precede l’inizio dei lavori dopo il crollo dell’ex “Saletta Rossa” a Port’Alba. A sei anni dal fallimento della storica libreria Guida. I locali al piano terra, poco più di un mese fa vennero utilizzati dagli operai del set de “L’Amica geniale” come appoggio e il 2 giugno il crollo di massi pesantissimi si è palesato con un rumore assordante in quel silenzio.

Diego Guida

“E’ necessario che il Comune dia il permesso ai mezzi pesanti per poter passare all’interno della strada, che in questo momento è transennata. Abbiamo comunicato loro la targa, come ci era stato detto, e la settimana prossima sarà definito l’aspetto formale, così da consentire il ripristino dello stato dei luoghi com’era originariamente”. A parlare a Stylo24 è Diego Guida, amministratore di Guida Editori, presidente del gruppo piccoli editori dell’Aie, il cui cognome parla da solo.

 

“L’impresa di costruzione – continua – dovrà continuare a picconare per far cadere il materiale di risulta, prima di mettere quello nuovo, con la copertura delle zone interne che sono in cemento armato. E credo che tutto ciò sarà fatto proprio in settimana”. Tempi tutto sommato neanche tanto lunghi, ma è impossibile non pensare a ciò che sta accadendo in città. “Indubbiamente diventa un elemento che si aggiunge a questo degrado che ha portato ai crolli degli ultimi giorni e che diventa difficile da bloccare a meno di impegni concreti”.