Approfittando del fatto che i proprietari stavano pregando all’interno del Tempio Sikh di Novellara, nel Reggiano, si è introdotto nell’abitacolo di due auto in sosta nel parcheggio, una Mercedes e una Fiat Punto, impossessandosi, in un caso di un portafoglio contenente documenti personali e denaro contate (200 euro e 300 sterline inglesi), e di un bancomat nell’altro.

 

A tradirlo, le telecamere di una vicina azienda i cui filmati, visionati dai carabinieri di Novellara a cui i derubati hanno formalizzato le rispettive denunce, hanno consentito, non solo di immortalare il ladro, ma anche di riprendere la targa dell’auto a bordo della quale era fuggito dopo i raid furtivi. Con l’accusa di furto aggravato e continuato, quindi, un 60enne originario di Napoli e residente a Carpi, nel modenese, è stato denunciato alla Procura di Reggio Emilia.