Emergenza ambientale a Battipaglia (provincia di Salerno), per combattere il fenomeno c’è l’idea della cabina di regia. E’ quanto propone il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, che nelle scorse ore, ha partecipato a un incontro pubblico con i cittadini. «Rimanendo ministro – ha detto a margine dell’incontro – credo che sarebbe una buona idea se si riuscisse a fare una cabina di regia a Roma, un po’ come ho fatto con il ‘sistema Lazio’, si incontrano allo stesso tavolo i comitati, le istituzioni, i Comuni, non solo quello di Battipaglia ma anche quelli vicini che soffrono la stessa problematica, la Provincia e la Regione».

AIUTACI CON UN LIKE A MANTENERE
L’INFORMAZIONE LIBERA E INDIPENDENTE

Il tutto avverrebbe «alla presenza del ministro che cerca di far parlare tutti allo stesso tavolo, in modo orizzontale, istituzionale, tranquillo e sereno per incominciare a mettere una cosa dietro l’altra e finalmente iniziare il percorso delle soluzioni».

Prima di incontrare i cittadini, Costa ha effettuato un sopralluogo al sito di compostaggio. «Tanto per essere chiari, la puzza l’ho sentita tutta quanta», ha evidenziato il ministro dell’Ambiente per il quale il disagio «non è solamente la puzza, ma anche la concentrazione, una sorta di hub della ‘munnezza’, tra Battipaglia ed Eboli, che non aiuta certamente».