L’operazione è scattata in sei grandi stazioni ferroviarie italiane. Il bilancio è di 2.240 persone identificate, 6 arrestate, 11 indagate.

In campo più di 360 agenti

L’attività di ‘Alto Impatto’ ha determinato controlli della polizia di Stato in 6 grandi stazioni ferroviarie e ha impegnato 300 operatori della polizia ferroviaria e 63 messi a disposizione dalle locali questure.

I numeri
dell’operazione
Le stazioni
controllate

I controlli sono scattati, in particolare, nelle stazioni di Napoli Centrale, Milano Centrale, Roma Termini, Bologna Centrale, Firenze Santa Maria Novella, Torino Porta Nuova.

Le attività di controllo straordinarie sono state attuate con il supporto anche di unità cinofile, Unità operative di Pronto intervento, specificamente addestrate per la prevenzione di atti di terrorismo o azioni di natura violenta, Reparti prevenzione crimine e Reparti mobili.

Le pattuglie si sono avvalse anche di smartphone di ultima generazione, per il controllo in tempo reale dei documenti, e di metal detector per l’ispezione di bagagli sospetti. Le ispezioni sono state estese ai depositi bagagli.