Gli agenti della Polizia Municipale di Napoli appartenenti all’Unità Operativa Chiaia nel corso dell’esecuzione di un trattamento sanitario obbligatorio nel quartiere Chiaia nei confronti di una persona affetta da disturbi psichici hanno trovato all’interno della sua abitazione, dove conviveva con la madre, materiale altamente pericoloso, quale armi, munizioni, materiale esplosivo, numerosi coltelli, benzina, nonché documenti falsificati, piantine di città europee e soldi.

Quanto rinvenuto, unitamente ad un pc e vari supporti informatici con mappe è stato tutto sottoposto a sequestro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mentre il materiale pericoloso è stato messo in sicurezza ed il soggetto ricoverato per il trattamento in un locale presidio ospedaliero individuato dall’Organo preposto.

 

Al momento nessuna ipotesi è esclusa in quanto sono ancora in corso le attività investigative.