Alessandro Giuliano, dal 1° giugno nuovo questore di Napoli al posto di Antonio De Iesu, e’ figlio di Boris, capo della squadra mobile di Palermo ucciso dalla mafia la mattina del 21 luglio 1979 per mano del killer dei Corleonesi, Leoluca Bagarella.

Cinquantadue anni da poco compiuti, palermitano, Giuliano ha iniziato la sua carriera in Polizia nel 1990 nelle volanti a Milano; ha poi diretto le squadre mobili di Padova e Venezia – dove si e’ occupato delle indagini che hanno portato all’arresto del serial killer Michele Profeta e della Mala del Brenta – prima di tornare a Milano nel 2009, a capo della squadra mobile.

 

Nel 2016 Giuliano e’ stato promosso questore, ricoprendo l’incarico a Lucca. Da venerdi’ prossimo Giuliano sara’ questore di Napoli e al suo posto – al Servizio centrale operativo (Sco), di cui e’ direttore dal marzo del 2017 – andra’ il dirigente superiore Fausto Lamparelli.