Su sua richiesta, lascia il coordinamento delle indagini sulla provincia di Caserta il pm Cesare Sirignano. Il magistrato per lungo tempo in prima linea nelle indagini sul clan dei Casalesi è finito al centro di alcune intercettazioni (senza essere indagato) con il pm di Roma ed ex presidente dell’Anm Luca Palamara, su presunte rassicurazioni sulla figura di Giuseppe Borrelli fatte dallo stesso Sirignano a Palamara per la Procura di Perugia.

 

Come riporta un articolo di ‘Repubblica’, a firma del collega Dario Del Porto, Sirignano si occuperà delle mafie emergenti, quella attiva a Potenza e in Basilicata. In seguito a questo passo indietro, il territorio della provincia di Caserta passa sotto il coordinamento del pm Marco Del Gaudio, che già a Napoli, come pm aveva indagato sul clan dei Casalesi e sul clan Polverino.