Emergenza notturna a Capri per il trasferimento di un infartuato in gravi condizioni, in codice rosso, che aveva necessita’ di essere ricoverato in una struttura sanitaria idonea. L’elicottero non e’ riuscito ad alzarsi in volo a causa della nebbia; per condurre il paziente a Napoli e’ stato necessario ricorrere all’idroambulanza. I medici e gli infermieri del 118, dopo aver soccorso il 69enne e dopo averlo stabilizzato sull’ambulanza, si sono recati con urgenza al campo di calcio San Costanzo, struttura provvisoria adibita all’atterraggio dei velivoli di emergenza.

La centrale operativa ha comunicato che l’eliambulanza non sarebbe potuta giungere a Capri a causa delle avverse condizioni meteo dovute alla presenza di banchi di nebbia. Gli operatori hanno allestito un trasferimento alternativo attraverso l’idroambulanza della capitaneria di porto. Da Marina Grande e’ partita la motovedetta, dopo aver caricato il paziente, assistito da un medico e un’infermiera del 118. Il 69enne e’ stato poi ricoverato nell’unita’ terapia intensiva cardiologica dell’Ospedale del Mare.