Gli inquirenti indagano su un rogo che si è sviluppato all’interno di un cimitero del Casertano. Un incendio, di probabile natura dolosa, secondo le forze dell’ordine, ha danneggiato la cappella, all’interno del cimitero di Teverola (centro in provincia Caserta), di proprietà di un imprenditore del posto. Sul caso indagano i militari dell’Arma.

Il proprietario della cappella gentilizia, che si occupa di illuminazione e lavora anche per conto del Comune di Teverola, ha riferito agli investigatori, di non aver mai ricevuto minacce o intimidazioni dalla camorra.

Si indaga comunque in tutte le direzioni per venire a capo della matrice del raid. Nel frattempo si lavora pure per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.