Il giudice Ciampa del tribunale di Napoli Nord Aversa (Caserta) ha assolto il boss dei Casalesi Francesco Bidognetti, alias Cicciotto ‘e Mezzanotte.

Secondo la Dda avrebbe continuato ad inviare messaggi all’esterno del carcere attraverso i colloqui con i familiari ed in particolare con le figlie, Katia e Teresa, già condannate in primo grado per gli stessi fatti.

 

Di questi fatti lo ha recentemente accusato, il figlio diventato collaboratore di giustizia, Raffaele Bidognetti. Il pubblico ministero Alessandro D’Alessio ha chiesto 15 anni di carcere. Ma il giudice lo ha assolto accogliendo la tesi difensiva.