Lavorava come operaio senza alcun contratto di assunzione e percepiva, perché sulla carta privo di occupazione regolare, il reddito di cittadinanza. A scoprirlo i carabinieri della Stazione Forestale di Lacedonia e il personale dell’Ispettorato territoriale del Lavoro di Avellino che hanno eseguito una serie di controlli sui luoghi di lavoro.

 

Nello specifico, in un cantiere edile ispezionato a Lacedonia, è stata in primo luogo riscontrata l’assenza della cartellonistica obbligatoria, poi, l’accesso ispettivo ha permesso di appurare che dei due operai presenti nel cantiere uno, privo di regolare assunzione, percepiva indebitamente l’assegno collegato alla misura voluta dal governo Conte. A carico dell’uomo, del titolare della ditta e del direttore dei lavori è scattata la denuncia alla procura della Repubblica di Avellino.