Sotto chiave sono finiti oltre un milione di articoli contraffatti, fra cui sciarpe, quaderni, astucci, zaini, cappellini e card con i brand delle maggiori squadre di calcio della serie A. Il sequestro è stato effettuato dal Comando provinciale della guardia di finanza di Pisa nell’ambito dell’operazione A-Team, che ha portato alla denuncia di 3 imprenditori di Firenze e delle provincie di Bergamo e di Napoli, per i reati di contraffazione e ricettazione.

Le indagini
scattate
a Pontedera
studiando
l’attività
di un piccolo
negozio

L’indagine dei finanzieri, coordinate dalla Procura della Repubblica di Prato, era partita a marzo da Pontedera, dove i militari avevano notato che un piccolo esercizio commerciale di dolciumi vendeva questi prodotti accoppiati con i gadget delle squadre di calcio.

Insospettiti da alcune sciarpe in apparenza originali, i finanzieri sono risaliti all’ingrosso che li smerciava e hanno così ricostruito l’intera filiera del falso, individuando i luoghi in cui i gadget contraffatti delle squadre della serie A venivano prodotti.

Sono
1.090.048
(in totale)
i prodotti
sequestrati

Sarebbero stati destinati, in particolare, al mercato non autorizzato fuori dagli stadi. I luoghi di produzione si trovavano in provincia di Bergamo e Napoli, quelli di stoccaggio e vendita, in provincia di Firenze.