Inqualificabile episodio di razzismo a Napoli, secondo quanto riporta il quotidiano Repubblica. Nella notte tra domenica e lunedì in via Orsini, a Santa Lucia, due extracomunitari del Bangladesh, entrambi venditori ambulanti della zona, sono stati presi a sassate da una decina di ragazzi. Uno di loro è attualmente ricoverato in neurochirurgia al Cardarelli per affrontare diversi interventi chirurgici perché gli venga ricostruito il volto, sfigurato dai violentissimi colpi ricevuti. Per lui trauma cranico e fratture multiple.

L’aggressione ha avuto luogo a pochi passi dal Lungomare, zona frequentata da venditori ambulanti e – soprattutto nei mesi estivi – da baby gang. I due cittadini del Bangladesh, entrambi sui 40 anni e con regolare permesso di soggiorno, avevano appena finito di lavorare e spingevano i carrelli con la loro merce verso casa. Sono stati però all’improvviso circondati da alcuni ragazzi, che gli hanno preso i carrelli e chiesto dei soldi per restituirglieli Al diniego degli aggrediti, è scattata la barbara violenza.
Non si esclude che possa trattarsi di una gang dei Quartieri Spagnoli.