Antonio Bocchetti, il 25enne napoletano accusato di aver accoltellato sei volte la sua ex compagna 19enne, si e’ avvalso della facolta’ di non rispondere davanti al gip Chiara Bardi che ha convalidato l’arresto e ordinato il trasferimento al carcere di Napoli di Poggioreale. Si e’ mostrato pero’ pentito e ha spiegato, ancora con molta confusione, di non aver capito perche’ abbia usato tanta violenza e soprattutto ha riferito al suo avvocato di essere addolorato per il gesto.

Morena Albino e Antonio Bocchetti

Tre giorni fa ha aspettato la madre di suo figlio, di appena 13 mesi, davanti alla spiaggia del Lungomare di Napoli. Quando l’ha vista arrivare gli si e’ parato contro chiedendole di tornare assieme. Un ennesimo tentativo dopo i continui ‘no’ rimediati da Morena Albino, 19 anni. Quando gli amici con i quali la ragazza era arrivata al mare si sono tuffati, lui ha estratto un coltello e l’ha colpita sei volte perforandole un polmone. E’ accusato di tentato omicidio e sia ai carabinieri che lo avevano fermato pochi istanti dopo, sia al gip, non ha saputo spiegare il motivo per il quale ha commesso questo reato. Morena sa che lo ha fatto per gelosia e sul suo profilo Facebook scrive: “Deve pagare per quello che ha fatto”.