Erogazione idrica, disagi per 200mila cittadini: Gori nel mirino

Comitati e associazioni denunciano mancanza d’acqua e continui abbassamenti di pressione. Situazione particolarmente grave a Gragnano e nella zona dei Lattari, e a Casalnuovo

Situazione insostenibile sul fronte della fornitura idrica, comitati e associazioni hanno denunciato disagi per quasi 200mila cittadini, residenti nella provincia partenopea e in quella salernitana. Indice puntato contro la Gori (società che si occupa di erogare il servizio), a causa di mancanza d’acqua e continui abbassamenti di pressione.  Situazione particolarmente grave a Gragnano e nella zona dei Lattari, ma anche a Casalnuovo, dove, come sottolineano «Rete civica No Gori» e il sindaco Massimo Pelliccia, si registrano disservizi per 50mila casalnuovesi. I comitati valutano la possibilità di denuncia per risarcimento danni. Disagi segnalati anche nel Vesuviano e nei comuni di Nocera Superiore, Bracigliano, San Valentino Torio.

Riproduzione Riservata