Il corteo dei risparmiatori truffati dalla Deiulemar

I 13mila investitori in questi giorni vedranno partire i bonifici.

I 13mila risparmiatori che hanno investito nella Deiulemar, in questi giorni vedranno partire i bonifici pari al 3% del capitale investito nella compagnia armatoriale fallita nel 2012 a causa di un debito pari a 900 milioni di euro complessivi. Entro i primi di ottobre, invece, partiranno gli assegni per gli obbligazionisti sprovvisti di conto corrente.

Le vittime del crac del colosso di Torre Del Greco, si apprestano a combattere la prossima battaglia contro le banche accusate di aver agevolato le famiglie Della Gatta, Iuliano e Lembo, nel far sparire i soldi degli obbligazionisti.

La partita più importante vale 300 milioni di euro e si gioca sul tavolo che vede opposta Bank of Valletta. Mentre restano sullo sfondo le aste per la vendita dei beni (case, ville, quadri…) riconducibili agli imprenditori.