“Zona gialla? Dovrei essere contento ma i conti non tornano”

“C’è una distonia tra i dati che vengono forniti e la realtà. Mi pare che è saltato il controllo del territorio e che i dati forniti siano molto sottostimati rispetto alla realtà”. Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ribadendo un concetto già espresso ieri su uno scollamento tra i dati della Campania e la sua collocazione in fascia gialla. “La situazione è drammatica – ha detto il primo cittadino intervenendo a L’Ospite, su Sky Tg 24 – da venti giorni sono stati interrotti i ricoveri per altre patologie. Ieri sono stati comunicati quaranta decessi salvo poi vedere che era un dato del 12 ottobre. Credo ci sia una discrasia tra i flussi di dati che vengono dalla Regione e la realtà. Su questo Sala ed io abbiamo scritto al ministro Speranza per avere dati precisi sulla città ma la risposta non è ancora arrivata”. “Dovrei essere contento del fatto di stare in zona gialla – ha concluso de Magistris – ma se i conti non tornano e ci sono le file negli ospedali…”.

Riproduzione Riservata