martedì, Ottobre 4, 2022
HomeNotizie di AttualitàNapoli in zona bianca, cosa è possibile fare

Napoli in zona bianca, cosa è possibile fare

Dal coprifuoco ai ristoranti all’aperto, le nuove regole da seguire a partire da oggi nel capoluogo campano e in tutta la regione.

Da oggi, lunedì 21 giugno, Napoli in zona bianca come tutta la Campania. Già venerdì, nella consueta diretta Facebook, il governatore Vincenzo De Luca aveva anticipato la decisione, ratificata dall’ultima ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza.

Napoli in zona bianca, cosa cambia e cosa no

Con il passaggio di Napoli in zona bianca, i cittadini partenopei potranno rientrare a casa la sera a qualsiasi orario, perché la più grande differenza rispetto alla zona gialla (dove, in tutta Italia, resta solo la Val d’Aosta) è l’eliminazione del coprifuoco.

Altra importante novità è quella per cui in bar, ristoranti, pizzerie e in tutte le altre attività di ristorazione, sarà possibile consumare cibi e bevande anche all’interno, appunto, senza limiti orari. Le persone sedute allo stesso tavolo dovranno essere un massimo di 6, al chiuso, salvo che siano tutti conviventi All’aperto non ci sono limiti di commensali. Anche se resta il distanziamento obbligatorio di un metro tra i vari tavoli.

Nessuna restrizione anche per quanto riguarda la vendita con asporto di cibi e bevande e la consegna a domicilio, che deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti.

Resta sempre, anche in zona bianca, il divieto di assembramento e l’obbligo di mascherina, sia all’aperto sia al chiuso.

Articoli Correlati

- Advertisement -