Il cordoglio del sindaco Palomba e di tutta l’amministrazione comunale

Un altro medico ucciso dal Covid-19. Si tratta di Luigi Pappalardo, diabetologo di Torre del Greco: aveva 62 anni. La notizia viene confermata dal sindaco della città vesuviana, Giovanni Palomba: ”Esprimo a nome dell’intera collettività, alla famiglia ed alla comunità medica napoletana – in particolare quella di Torre del Greco – il mio personale cordoglio, unito a quello dell’amministrazione comunale tutta. L’ordine dei medici di Napoli e provincia e la nostra città piangono un’altra vittima di questa terribile pandemia”. ”È doveroso al contempo – prosegue il primo cittadino – esprimere il mio stimatissimo grazie a tutto il personale medico-sanitario, impegnato da mesi senza sosta alcuna negli ospedali, nei reparti e nei propri studi per assicurare la salute e il benessere dei cittadini, durante l’emergenza epidemiologica in atto”. Con la morte di Pappalardo salgono a 39 i numeri dei decessi registrati a Torre del Greco, 19 dei quali legati alla cosiddetta ”seconda ondata”, iniziata con la morte di un altro medico, Mirco Ragazzon, deceduto lo scorso 23 ottobre. Notizie più confortanti arrivano invece dalla vicina Torre Annunziata dove il sindaco Vincenzo Ascione, in un comunicato, annuncia 21 nuovi casi di contagio da Covid-19 ma anche 38 avvenute guarigioni. Cala a 460 il numero dei cittadini attualmente positivi, dodici dei quali ricoverati.