Segnalato alla Camera di Commercio il titolare, un 46enne di origine cinese, per violazioni al Codice del Consumo

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sottoposto a sequestro, nella zona industriale di Gianturco, 14.800 dispositivi sanitari non a norma pronti per essere messi in vendita. In particolare, le Fiamme Gialle del 2° Nucleo Operativo Metropolitano hanno riscontrato che tutte le mascherine chirurgiche, erano prive del numero dell’Ente garante della conformità, delle indicazioni commerciali, nonché delle istruzioni obbligatorie in lingua italiana. Si trattava sia di mascherine “chirurgiche” sia del tipo “KN95”. Segnalato alla Camera di Commercio il titolare, un 46enne di origine cinese, per violazioni al Codice del Consumo.