Vincenzo De Luca

L’ennesimo affondo del governatore della Campania contro l’atteggiamento «strafottente» durante la fase 3

Non le manda certo a dire il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, questo si sa. E nelle scorse ore è tornato ad attaccare uno dei suoi obiettivi preferiti, la «gioventù» la movida. «Mi dicono – ha affermato il governatore – che i giovani, nella movida si scambiano perfino i bicchieri quando stanno lì a bere birra o altri alcolici. Sono comportamenti idioti oltre che masochisti, perché di Covid-19 si muore». I giovani, ha ribadito il presidente della Regione, «devono sapere che si muore di coronavirus, pensano che sia una stupidaggine ma invece cominciamo ad avere non solo contagi nella fascia giovanile dai 15 anni in su, ma anche persone che vanno in terapia intensiva». Per il governatore, dunque, «bisogna divertirsi, incontrarsi, godersi l’estate ma tutelare la propria salute e la propria vita. Lo dico in particolare a chi ha una persona anziana, un nonno e una nonna e a chi ha bambini, è il tempo di essere responsabili e se sarà così usciremo da questa situazione drammatica».