martedì, Dicembre 6, 2022
HomeNotizie di SocietàIl re dei tronisti vuota il sacco: «Fatturavo un milione solo con...

Il re dei tronisti vuota il sacco: «Fatturavo un milione solo con le chat telefoniche, ero Superman»

Nemmeno il più convinto dei radical chic può affermare, senza temere di passare per bugiardo, di non conoscere Costantino Vitagliano. Volendolo definire in due parole, Costantino era semplicemente il re dei tronisti, era l’idolo indiscusso di Uomini e Donne (il celebre programma di Canale 5 condotto da Maria De Filippi). Per qualche assurda e incomprensibile ragione Vitagliano era il dominatore assoluto dello Showbiz. In una lunga intervista concessa al Messaggero, l’ex belloccio della tv, ha svelato qualche retroscena della sua breve ma remunerativa carriera:

Costantino Vitagliano dice tutto sul suo passato

“Ho capito cosa volevano da me per fare ascolti e l’ho fatto. Sapevo vendermi molto bene. Volevano che facessi il traditore seriale, l’ho fatto. Volevano che facessi quello che strapazza le donne, l’ho fatto. Guadagnavo tantissimo. Ero dappertutto: album, diari, copertine, calendari. In un anno ho fatturato un milione di euro solo con le chat telefoniche”.

«Pensavo di essere Superman»

E poi ancora: “Pensavo di essere Superman, che il mio corpo reggesse lo stress – ha confidato -. Infatti il corpo l’ha retto, ma la mente no. Ho sofferto di attacchi di panico, per 10 anni non ho più avuto una vita. Lavoravo sempre, facevo tre programmi a settimana, ero dappertutto. Poi è venuto giù il castello (si riferisce all’arresto di Lele Mora, ndr), e siamo venuti giù tutti”.

Articoli Correlati

- Advertisement -