di Natale Musella.

Sembra un ritornello che non finisce mai, ogni volta che si accende la tv per avere notizie, la prima è sempre la stessa ovvero della procedura di infrazione che l’Europa dovrebbe avviare all’Italia per via del FISCAL COMPACT; come al solito un termine non italiano che poi vuol dire: patto di stabilità, sic! Ora però se ne è aggiunta un’altra e cioè del Consiglio Superiore della Magistratura. Poi di nuovo la procedura di infrazione dell’Europa verso l’Italia e così via, senza stancarsi, la RAI pronuncia queste parole attraverso i suoi speaker e questo va avanti, giorno dopo giorno, sera dopo sera, notte dopo notte, sembra veramente un ritornello. Eppure sembra che la procedura di infrazione dell’Europa contro l’Italia esista da sempre ovvero che l’Italia non riesce mai a mantenersi entro quel limite o addirittura che possa sforarlo ovvero superarlo.

Ma guardiamo bene in faccia la realtà: perché non vogliono in Europa che l’Italia sfori questo tetto? E’ semplice! Perché gli investitori che hanno la maggior parte del credito in Italia hanno paura di non essere pagati oppure di non riscuotere quell’interesse che a loro fa molto comodo. Ma per un altro verso otteniamo che dalla tv si viene a sapere che ci sono i corrotti anche nel C.S.M. perché si sono dimessi tre consiglieri? Signori cari c’è da dire che l’Italia ha veramente le mele marce all’interno ma ce le ha sempre avute, ed ora ci meravigliamo che dall’Europa ci fanno la procedura di infrazione? Guardate un po’ il Consiglio Superiore della Magistratura: tre consiglieri indagati significa che sono 3 consiglieri corrotti? A questo riguardo i cittadini che cosa devono pensare dire e fare?

 

Eppure sembra che la cosa passi semplicemente attraverso un annuncio televisivo, un annuncio che non tutte le televisioni poi danno realmente. E che cosa dobbiamo dire degli spettacoli e spettacolini che si consumano all’ombra della conoscenza cittadina? Ai cittadini oggi non si offre più un pappagallo della trasmissione di Portobello ma due: maschio e femmina di Uno Mattina. Così possono proliferare ed avere dove pescare per altri inserimenti. Questi, non avendo di che cosa parlare, incominciano a balbettare proprio come fanno i pappagalli e noi cittadini, tutto il popolo italiano, deve cercare di indovinare di che cosa parlano. E’ stata fatta la legge sblocca cantieri e in trenta secondi dovevamo capire tutti i punti toccati e citati in tutti i tg che la RAI trasmette.

Siamo veramente sull’orlo di un precipizio: morale, sociale e legale. Chissà che un giorno veramente i cittadini si fermeranno a riflettere e di buona volontà, con una ramazza, faranno una bella pulizia. Però ricordiamoci che la corruzione non è solo italiana e non c’è solo in Italia, la corruzione la vediamo ancora attraverso i naufraghi quando interviene la Sea Watch a salvaguardare i naufraghi Ma cosa vogliono salvare se non hanno voluto portare i naufraghi in Libia. Come mai? Ebbene, tutte queste cose ci devono far riflettere; ormai la corruzione dilaga non si finisce mai, e questo, purtroppo, è un male per tutti i popoli.