Il 46enne lascia moglie e figlio.

Nuova vittima del Covid-19 in Campania. Si tratta di un operatore del 118 di 46 anni, residente a Giugliano con la moglie e il figlio. L’uomo, E.L., spirato all’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli, era un autista volontario della “Croce Italia”. Si era recato ieri presso il nosocomio flegreo per una dispnea, aggravatasi questa mattina.

Nei giorni scorsi era stato sottoposto, a quanto riporta la pagina Facebook “Nessuno tocchi Ippocrate”, dopo 6 giorni di attesa, al tampone, risultato positivo.

ad