Il luogotenente del reparto Rimozioni auto era ricoverato a Bergamo dopo un intervento al ginocchio ed è lì che si è ammalato

di Luigi Nicolosi

ad

Il dramma dell’epidemia di Coronavirus si abbatte con tutta la propria violenza sul Corpo della polizia locale di Napoli. Stamattina si è spento in ospedale in provincia di Milano l’agente Giuseppe Esposito, 66enne luogotenente dell’unità operativa Rimozione auto. La vittima si trovava ricoverata da metà febbraio nell’ospedale di Bergamo in seguito a un intervento chirurgico al ginocchio ed è proprio qui che avrebbe contratto la spietata infezione. La situazione è precipitata intorno alla prima settimana di marzo.

Trasferito d’urgenza in un’altra struttura dell’hinterland milanese, Esposito era da alcuni giorni ricoverato in Terapia intensiva. Il suo quadro clinico non ha però dato alcun segno di ripresa, anzi. Stamattina ecco così arrivare la notizia che nessuno avrebbe mai voluto sentire. Giuseppe Esposito era un volto molto noto nella polizia locale di Napoli: stimato e benvoluto da tutti, dopo tantissimi anni di servizio lascia un vuoto incolmabile.