Effettuato uno screening capillare con 13.444 campioni analizzati

Ad Ariano Irpino, zona rossa in Campania chiusa per settimane per l’alto numero di contagi da Covid-19, è stato effettuato uno screening capillare sulla popolazione che servirà da modello anche in altre parti d’Italia.

Oggi sappiamo che il 95 per cento della popolazione di Ariano Irpino non è stato contagiato“, ha spiegato il direttore dell’Istituto Zooprofilattico per il Mezzogiorno di Napoli Antonio Limone, intervenendo, con il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, alla videoconferenza per presentare i dati sulle analisi di massa eseguite nel comune campano.

ad

Solo il 5 per cento, sui 13.444 campioni analizzati – ha aggiunto Limone – è stato contagiato dal virus. Abbiamo prelevato il sangue venoso in due giorni e il Monaldi ha processato i campioni in tempi da record. Ora abbiamo la capacità di leggere un dato statistico su un territorio di 180 chilometri quadrati. Questo ci offre un modello che potremo utilizzare anche altrove“.

Aver avuto 14mila prelievi – ha sottolineato De Luca – è stato un episodio di grande spirito civico e ringrazio la popolazione. Metteremo a disposizione della comunità scientifica italiana questo test perché un test di queste dimensioni non è stato mai condotto in Italia“.