Due minorenni positivi al coronavirus sono fuggiti dal Covid center Loreto mare di Napoli

Due pazienti positivi al coronavirus ricoverati al Covid center Loreto mare di Napoli escono all’esterno del nosocomio. E’ quanto fa sapere la Direzione generale della Asl Napoli 1 centro, che giudica il fatto “gravissimo”.

La fuga

Nella notte due pazienti positivi escono dal Covid center di Napoli e vengono subito segnalati alle Forze dell’ordine. La direzione dell’Asl Napoli 1 ha dato mandato ai propri legali per “valutare ogni utile iniziativa per tutelare l’immagine degli operatori sanitari e dell’Azienda”. “Quanto avvenuto durante la notte al Covid Centr Loreto mare è gravissimo – si legge in una nota – perché denota una condotta da parte dei due pazienti positivi al Covid che ha messo a rischio la salute pubblica”. “E’ altrettanto grave che per motivare un gesto irresponsabile – sottolineano dalla Direzione generale – sia stato gettato discredito sull’operato del personale che lavora ogni giorno con abnegazione e professionalità”.

ad

Il video

In un video che gira sui social, i due positivi al coronavirus, entrambi minorenni, e il padre di uno di loro raccontano: “Li hanno buttati fuori”. Nel video, i ragazzi raccontano che all’interno dell’ospedale non sarebbero stati curati e che il personale addetto alle pulizie non avrebbe provveduto. “Mi hanno bussato al citofono e mi hanno detto che non possono entrare alimenti – racconta uno dei due pazienti ‘evasi’ – Dopo 10 giorni che sono qua, mio padre mi aveva portato qualcosa da mangiare”. L’introduzione di alimenti dall’esterno all’interno degli ospedali è già di norma vietata, ancor più ora in periodo di misure di contenimento del contagio. “Sono qua fuori – sottolinea il padre – perché non mi hanno permesso di far entrare gli alimenti. Un minorenne non può uscire da solo, hanno detto loro di andarsene, li hanno buttati fuori”.

La risposta dell’Asl

Il video racconto è stato smentito dai vertici dell’ospedale, che hanno denunciato i due e anche il padre di uno dei minorenni. I due – secondo quanto riferito da fonti Asl – hanno eluso la sorveglianza scavalcando i cancelli chiusi dell’ex pronto soccorso dell’ospedale Loreto Mare. Quando il personale del Covid center si è accorto di quanto accaduto, è stata allertata la polizia che ha provveduto a verbalizzare l’accaduto. La decisione di rivolgersi alle forze dell’ordine è stata dettata anche dalla brutta piega che stava prendendo la situazione a causa di una accesa discussione sfociata in una aggressione verbale e minacce al personale dell’ospedale. Al momento, i due risultano ancora ricoverati nel Covid center dal quale nella notte hanno provato a “evadere”.

Riproduzione Riservata