Il primo cittadino intende presentare ricorso.

Multa di 400 euro che potrebbero ridursi a 280 euro, il 30% in meno come previsto dalla norma in caso di pagamento entro cinque giorni dalla notifica, per il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, protagonista della movida cittadina nella notte tra sabato e domenica scorsi. Gli e’ stata notificata dagli agenti della Questura per non avere indossato la mascherina e per non avere rispettato le norme sul distanziamento sociale, cosi’ come a decine di altre persone che sono state identificate.

Ma il sindaco, si legge sul sito Irpiniaoggi.it, almeno per adesso non paghera’. Infatti, avrebbe consultato i suoi legali per verificare l’opportunita’ di presentare ricorso all’atto notificatogli dalla Polizia di Stato e attendere la decisione del giudice competente.

ad