Grandi numeri resi possibili anche dal boom dell’e-commerce nell’ultimo anno

L’anno appena trascorso ha segnato un cambiamento radicale nelle abitudini di acquisto degli italiani. Secondo recenti statistiche infatti nell’ultimo anno è cresciuto il valore di segmenti legati alla tecnologia come l’Information Technology che ha fatto segnare un balzo in avanti del 25%, e dei piccoli elettrodomestici che fanno segnare un 9,5% in più rispetto all’anno precedente.

Uno scenario reso possibile, soprattutto nel caso degli elettrodomestici, grazie alle tante iniziative legate ai coupon ed alle promozioni per gli utenti. Questi, infatti, possono ottenere un risparmio importante utilizzando un codice sconto Mediaworld per l’acquisto di prodotti tecnologici per la casa ed altri prodotti hi-tech.

ad

Tra le regioni Lombardia, con una spesa di 12,3 miliardi di euro, è quella che presenta la maggiore incidenza in valore assoluto per quanto riguarda i beni durevoli. dei beni durevoli. Al secondo posto il Lazio, con 5,9 miliardi di euro (3,6%) e al terzo il Veneto con 5,8 miliardi di euro (3,5%).

Negli ultimi anni da segnalare la crescita del mercato dei piccoli elettrodomestici che nell’ultimo anno ha visto un aumento del 9,5% rispetto al 2019, raggiungendo un valore complessivo di 1,7 miliardi di euro.

Questi numeri sono resi possibili anche dal boom dell’e-commerce nell’ultimo anno. Secondo una statistica, infatti, nell’ultimo anno circa il 56% degli italiani ha preferito la rete per effettuare acquisti piuttosto che recarsi in negozio. È il primo anno in assoluto che fa segnare un andamento del genere, con i canali digitali che scavalcano quelli fisici nelle intenzioni di acquisto.

Grazie alla crescita generale del mercato e-commerce nello scorso anno circa il 22% degli italiani ha dichiarato di aver provato per la prima volta l’esperienza della spesa online. Inoltre l’11% ha dichiarato di aver acquistato piccoli elettrodomestici, mentre il 10% ha acquistato sul web prodotti tecnologici come smartphone e libri digital. In generale il mercato della tecnologia consumer ha visto un incremento di spesa sul web rispetto all’anno precedente del 46%. Bene anche il mercato relativo a prodotti come webcam, pc portatili e tablet che sono stati utilizzati in maniera massiccia nell’ultimo anno per affrontare nel migliore dei modi la didattica a distanza e lo smart working.

Numeri importanti, dunque, che sono destinati a crescere nel corso dell’anno appena iniziato che si annuncia molto florido dal punto di vista degli acquisti online.