lunedì, Luglio 4, 2022
HomeNotizie di PoliticaConvocano il «Tavolo Immigrati» ma non invitano il consigliere aggiunto

Convocano il «Tavolo Immigrati» ma non invitano il consigliere aggiunto

di Giancarlo Tommasone

C’erano quasi tutti i rappresentanti delle comunità straniere residenti a Napoli, mancava però il più atteso: Viraj Prasanna. Il consigliere extracomunitario aggiunto, non si sa per quale motivo, non è stato nemmeno invitato a prendere parte al Tavolo Immigrati tenutosi ieri mattina a Palazzo San Giacomo.

La riunione era stata convocata lo scorso 26 luglio dall’assessore al Welfare, Roberta Gaeta.

È alquanto strano che il portavoce delle comunità dei migranti non sia stato chiamato a intervenire nell’ambito di un incontro ideato proprio per i cittadini extracomunitari. Effettivamente si tratta di un controsenso; se da un lato è indicativo della considerazione non certo altissima che una parte dell’Amministrazione riporrebbe nella nuova figura, dall’altro è sintomatico della distanza che sembra essersi creata, da un paio di settimane, tra l’assessore alla Trasparenza, Alessandra Sardu (delega al servizio elettorale) e la sua collega al Welfare, Roberta Gaeta (delegata all’immigrazione).

Questione di competenze e di rispetto dei ruoli. In mezzo la figura di Viraj; è vero, all’inizio, il futuro consigliere ha dovuto, per forza di cose, interfacciarsi con Sardu, ma una volta vinte le elezioni, avrebbe dovuto essere seguito da Gaeta. Tutto ciò, finora non si sarebbe concretizzato. Tanto è vero che la stessa Sardu ha tenuto a sottolineare come sia stata lei ad accompagnare Viraj in consiglio comunale, in prima fila, come una mamma fa con il figlio il primo giorno di scuola.

Ora, siccome è Gaeta ad avere la delega all’immigrazione, ci saremmo aspettati fosse lei ad «affiancare» il consigliere aggiunto in aula. Però, lo abbiamo ribadito in più occasioni, sull’argomento, da parte di Palazzo San Giacomo, è stata fatta e vige parecchia confusione. Già a partire dal modo in cui, per alcuni, le comunità sono state informate circa le elezioni dello scorso 15 luglio.

L'assessore al Welfare del Comune di Napoli, Roberta Gaeta
L’assessore al Welfare del Comune di Napoli, Roberta Gaeta

Le lamentele, durante il tavolo di confronto di ieri mattina, sono venute su questo versante, dai rappresentanti delle comunità di Russia e Kazakistan e dai portavoce magrebini. Anche alcuni esponenti della Uil hanno duramente criticato il modo in cui sono state gestite le consultazioni.

Tra gli argomenti affrontati ieri, naturalmente, pure la situazione di tensione che si vive al Vasto.

Da quanto è emerso, la maggior parte dei migranti e delle sigle sindacali, pur ribadendo la volontà di sostenere Viraj e il suo ruolo, ha sottolineato la necessità di far riunire più spesso il Tavolo Immigrati. Sarà per questo, forse, che la prossima seduta è stata fissata il sei settembre alle 14.

Non sappiamo se per l’occasione, l’assessore Gaeta intenderà invitare Viraj Prasanna.

Ieri alla riunione non c’erano nemmeno i «sostenitori» del 41enne dello Sri Lanka. Abbiamo provato a domandare il perché dell’esclusione, all’interprete del consigliere extracomunitario aggiunto. «Viraj – riferisce l’interprete a Stylo24 – va solo in consiglio comunale, per il tavolo non ha ricevuto alcun invito». E la situazione diventa sempre più piena di contraddizioni.

Leggi anche...

- Advertisement -