Movida
Controlli nei luoghi della "movida" e di ritrovo dei giovani

La denuncia arriva dal presidente di Confcommercio Caserta

«La movida sfrenata e gli episodi di violenza stanno penalizzando fortemente il commercio casertano. Le istituzioni si decidano ad intervenire prima che sia troppo tardi». Èquesto il monito che arriva da Lucio Sindaco, presidente provinciale di Confcommercio Caserta. L’ avvertimento è arrivato all’indomani di una rissa che ha coinvolto alcuni minorenni durante il week-end. «Si muovono in branco e bevono a dismisura e, così facendo, scoraggiano tante famiglie a frequentare il centro storico, i suoi negozi e i locali», ha denunciato Sindaco.

«Nessuna tolleranza per chi vende alcolici ai minorenni»

Il presidente provinciale di Confcommercio ha chiesto al Comune di aumentare i controlli, anche con l’aiuto del Comitato per l’ordine pubblico, e di istituire dei presidi fissi di sorveglianza nei luoghi considerati a rischio. Sindaco ha anche affermato che, da parte di Confcommericio, non ci sarà tolleranza nei confronti dei negozianti che vendono l’alcol ai minori o fuori dagli orari consentiti.

ad