Uno scorcio del Rione Traiano di Napoli

Il 43enne lascia il carcere in seguito all’aggravamento delle sue condizioni di salute

Per Francesco Petrone, 43enne ras del Rione Traiano, è stato disposto il trasferimento dal carcere ai domiciliari. Petrone, condannato a 19 anni di reclusione, si trova attualmente ricoverato all’ospedale Cardarelli, e potrà quindi tornare presso la sua abitazione nel rione napoletano. Nelle scorse settimane più volte, i suoi familiari avevano chiesto che l’uomo potesse ricevere assistenza sanitaria adeguata e avere il permesso per una forma di detenzione compatibile con le sue condizioni di salute, aggravatesi alla fine dello scorso aprile, in seguito a una emorragia. La notizia dell’ottenimento dei domiciliari da parte di Petrone, è stata riportata dal quotidiano Il Roma.