Mercato Immobiliare Napoli traino B&B

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

No a interi edifici “occupati” da b&b, stop all’apertura di grandi supermercati nel cuore del centro storico e incentivi per chi manterrà o aprirà botteghe artigiane ed esercizi commerciali tipici. Sono alcune delle misure contenute nelle due delibere che a breve la Giunta comunale di Napoli guidata dal sindaco Luigi de Magistris proporrà al Consiglio comunale nell’ambito di un programma di contrasto alla “massificazione turistica” e al temuto “svuotamento” del centro storico partenopeo, il più grande d’Europa e riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’Unesco, con la possibile sostituzione dei suoi residenti storici con sole attività ricettive.

ad

 

L’aumento vertiginoso delle presenze turistiche a Napoli negli ultimi anni è “una straordinaria notizia” e finora non si è tradotto in “massificazione”, ha spiegato de Magistris oggi a un convegno organizzato dalla Fondazione San Gennaro. “Abbiamo raggiunto livelli di presenze turistiche storici che a Napoli, dal dopoguerra a oggi, non erano stati mai raggiunti – ha detto de Magistris – abbiamo turismo di qualità e non c’è massificazione. L’economia che si è mossa a Napoli in questi anni la si deve alla cultura e al turismo”. E’ ora quindi che “c’è bisogno di una visione politica e di un governo di questi flussi”.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT