I carabinieri piombano nel noto ristorante di via Partenope e il popolare giornalista finisce di nuovo nei guai: aveva da poco scontato sette mesi

Compleanno amaro per l’ex direttore del Tg4, Emilio Fede. Il celebre giornalista è stato arrestato ieri sera sul lungomare di Napoli per il reato di evasione. A fermare Fede sono stati i carabinieri che, in esecuzione di un provvedimento emesso dal tribunale di Sorveglianza di Milano, lo hanno prelevato mentre si trovava in compagnia della moglie Diana De Feo in un ristorante di via Partenope. Fede avrebbe, di lì a qualche ora, festeggiato i suoi 89 anni. Il “regalo” non è stato però dei più graditi.

ad

Sulla scena sono infatti piombati due carabinieri che, pur con il garbo richiesto dalla situazione, non hanno potuto far altro che notificare a Fede l’atto del tribunale. L’ex direttore del Tg4 è stato quindi riaccompagnato in hotel dove è stato sommariamente interrogato e dove si trova adesso in attesa delle nuove disposizioni della Sorveglianza. Emilio Fede aveva lasciato in mattinata la sua abitazione di Milano, dove, dopo aver scontato sette mesi di arresti domiciliari, doveva completare la pena con quattto anni di servizi sociali. In attesa dell’autorizzazione del giudice del tribunale di Sorveglianza milanese, Emilio Fede, pur informando i carabinieri di Segrate, è quindi partito alla volta di Napoli in treno per raggiungere la moglie nella sua abitazione napoletana. Una mossa che gli è costata un’accusa di evasione.