Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris

Il sindaco di Napoli ed ex pubblico ministero a Catanzaro esce allo scoperto

Stylo24, poche ore prima della dichiarazione di Luigi de Magistris – quando cioè il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Antonio Spirlì aveva annunciato il rinvio delle elezioni (da febbraio ad aprile) – aveva scritto come il posticipo delle consultazioni deponeva a favore della maturazione della candidatura dell’ex pm, attualmente sindaco di Napoli.

E come previsto, de Magistris è uscito allo scoperto. «Certamente le elezioni regionali in Calabria sono una sfida affascinante perché i calabresi dovranno scegliere se affidarsi completamente ad una nuova classe dirigente o scegliere tra coloro che l’hanno affossata». Lo ha detto, appunto, il primo cittadino partenopeo – dato come possibile candidato presidente in Calabria – partecipando ad un webinair sulla legalità promosso da alcuni iscritti calabresi al Movimento 5 Stelle.

ad

Dalle parole del leader di deMa non sembra dunque escludersi una sua disponibilità a lanciarsi nell’impresa anche in considerazione del fatto che proprio in coincidenza con l’appuntamento elettorale si concluderà l’esperienza alla guida del capoluogo partenopeo.

Luigi de Magistris, nel corso del suo intervento, dopo aver fatto riferimento alla sua esperienza tanto di magistrato a Catanzaro quanto di sindaco di Napoli, ha infatti aggiunto che «la Calabria ha bisogno di un grande processo di emancipazione scegliendo gente nuova non assimilabile al ‘sistema’ e non aspettando scelte che vengono calate dall’alto. Io sono convinto che se si mettono insieme le persone giuste che credono nel cambiamento vero, penso che la Calabria possa uscire dalle difficoltà ataviche che l’hanno stritolata, penso a quei meccanismi di collusioni tra poteri anche illegali che riescono a condizionare il presente di questa terra che io conosco benissimo».

Riproduzione Riservata