Circa 90mila euro sono stati rapinati nel primo pomeriggio in un ufficio postale di via delle Brecce a Sant’Erasmo, alla periferia orientale da tre banditi sbucati da un foro nel pavimento ed armati di pistola.

I tre, vestiti con tute bianche, hanno fatto irruzione nell’ufficio, già chiuso al pubblico, poco prima delle 14 attraverso un foro nel pavimento praticato nei giorni scorsi con un cric idraulico e si sono impadroniti di circa 70 mila euro destinati ad essere caricati nello sportello Bancomat. Poi hanno minacciato gli impiegati presenti per farsi consegnare il denaro delle casse, altri 18 mila 600 euro, versando benzina sui banconi dell’ufficio e sono fuggiti ancora attraverso il pavimento.

ad

Nessun impiegato è rimasto ferito, ma la direttrice dell’Ufficio postale ed alcuni impiegati sono stati trasportati in ospedale in stato di choc. L’ufficio postale di via delle Brecce a Sant’Erasmo aveva già subito una rapina il 1 agosto 2016, con una tecnica analoga. Due banditi armati, sbucati da un foro praticato nei bagni ed armati di pistola si impadronirono di 200 mila euro.

Riproduzione Riservata