Il traffico di droga sull’asse Casoria-Posillipo, la decisione dei giudici del Tribunale del Riesame

Arrivano le prime scarcerazioni disposte dai giudici del Tribunale del Riesame, per i soggetti coinvolti nell’inchiesta sul traffico di droga sull’asse Casoria-Posillipo, e sfociata all’inizio del mese in una raffica di arresti, attraverso l’operazione nota come quella della «cocaina gourmet». La misura dei domiciliari è stata disposta per i presunti narcos, Antonio Russo e Antonio Grimaldi. Cancellata l’accusa associativa per Andrea Aruta, che era finito in manette perché accusato di essere stato uno dei principali referenti del presunto capo promotore dell’organizzazione, Ciro Capasso, per il traffico di hashish e cocaina. Annullamento parziale per Alessio Onorato, mentre misure confermate per Vincenzo Caputo, Michaela Iodice e Francesco Lione (per gli ultimi due, nell’ambito di questa inchiesta, erano stati già  disposti i domiciliari). La circostanza relativa alla decisione del Riesame è stata riportata dal quotidiano Il Roma.

Riproduzione Riservata