Nelle foto il ras Antonio Genidoni e la scena di un crimine (foto di repertorio)

Alla sbarra 10 componenti della cosca della Sanità: la pena più alta invocata per il boss Antonio Genidoni

Per l’accusa sono stati i protagonisti di una sanguinosa faida sferrata contro i clan Vastarella e Lo Russo. Arriva alle battute finali il processo di primo grado che vede alla sbarra dieci imputati, ritenuti ras della cosca Genidoni, meglio conosciuti come i «Barbudos», che rispondono, a vario titolo, tutti del reato di associazione per delinquere di stampo mafioso. Il pubblico ministero, nel corso della requisitoria di ieri ha invocato 21 anni di reclusione per il boss Antonio Genidoni; 16 anni per Addolorata Spina; 18 anni per Francesco Spina; 8 anni per Vincenza Esposito; 12 anni per Alessandro Daniello; 12 anni per Emanuele Esposito; 15 anni per Salvatore Basile; 15 anni e 2 mesi per Agostino Riccio; 4 anni e 4 mesi per Alfredo Sartore; 8 annie 4 mesi per Mosè Molli. La notizia con il computo della requisitoria è stata riportata dal quotidiano Il Roma.