Le sono adesioni sono aumentate del 20% rispetto all’anno precedente raggiungendo quota 8.115

«La crisi economica e finanziaria in cui le PMI sono state gettate dall’emergenza sanitaria da Covid 19 ha generato una ritrovata fiducia nell’associazionismo e nel sostegno che le associazioni datoriali possono fornire, soprattutto in periodi come quello che stiamo ancora vivendo».

A dichiararlo il segretario generale della Claai Campania, Alessandro Limatola che prosegue: «I dati annuali pervenuti dall’INPS sulle nuove iscrizioni alla Claai Campania ci danno un quadro assolutamente positivo e ci collocano, ancora una volta, al primo posto tra le associazioni datoriali di categoria, con un totale di 8.115 iscritti, pari a circa il 20% in più rispetto all’anno precedente. Questo rappresenta il segnale dall’ottimo lavoro che abbiamo svolto anche e soprattutto nel 2020, quando le aziende si sono affidate a noi per avere assistenza in ambito fiscale e procedurale, per l’accesso alla cassa integrazione o agli incentivi messi a disposizione dal Governo centrale e dalla Regione Campania».

ad

«Il nostro lavoro di ricerca, formazione e assistenza, anche finanziaria – conclude Limatola – non si è mai fermato e continuerà con forza e determinazione e con la convinzione che il tessuto economico della Campania, fatto di tantissime piccole imprese può, se accuratamente sostenuto, rilanciare il tessuto produttivo e l’economia della nostra regione».

Riproduzione Riservata