I fatti.

Un capotreno della linea Circumflegrea è stato aggredito ieri a Napoli da un passeggero. Guarirà in cinque giorni, secondo quanto si apprende dal presidente dall’Eav, holding dei trasporti della Regione Campania, Umberto De Gregorio. L’aggressione ha causato il ritardo nella partenza del treno, da Montesanto a Licola, prevista alle 7.23.

L’aggressore – dice De Gregorio è già noto per precedenti proteste; ha inveito in maniera scomposta, e non se ne conosce neppure il motivo, contro il capotreno. Mi è stato riferito che è stato fermato dalle forze dell’ordine“.

ad
Riproduzione Riservata